top of page
  • Immagine del redattoreScandinavian Travel

SITI VICHINGHI ISLANDESI DA NON PERDERE; SVELARE L'EREDITÀ VICHINGA DELL'ISLANDA

Viaggia indietro nel tempo con questi siti vichinghi in Islanda e scopri tutto su questi leggendari marittimi!


I Vichinghi affascinano il mondo da secoli. Erano una nazione intimidatoria, temuta da molti mentre intrigava altri (anche le terre che devastarono li trovarono un enigma). Ma qual è la vera storia dietro una moltitudine di film, serie e immagini? Ti diamo le informazioni dettagliate su tutto ciò che devi sapere sui siti vichinghi in Islanda .


Con i leggendari Vichinghi, spesso è difficile distinguere la realtà dalla finzione. Ecco perché molti dicono che i siti vichinghi in Islanda hanno aperto loro gli occhi su molte cose che non sapevano e che il mito ha sfatato cose che pensavano di sapere.


Siti vichinghi in Islanda


Sapevi che i Vichinghi non portavano mai le corna sulla testa come generalmente raffigurato? Bene, imparerai questo e molti altri fatti storici interessanti quando visiti i siti vichinghi in Islanda. E ce ne sono MOLTI! Dai villaggi e musei vichinghi alle rovine sparse in tutta l'isola. Con così tanto da scegliere, abbiamo ristretto il campo ai 10 migliori siti vichinghi in Islanda:



Se risiedi a Reykjavík, questa dovrebbe sicuramente essere una delle tue prime fermate. Questo museo vichingo in Islanda potrebbe essere piccolo, ma sicuramente ha una grande forza. Il museo è diviso in 4 mostre:


L'islandese


Questa sezione contiene una replica di una nave vichinga. Ma a differenza della maggior parte delle altre repliche, questa è una nave perfettamente funzionante e in realtà ha navigato fino a New York nel 2000 in onore delle avventure di Leifur Eiriksson nel Nuovo Mondo.


I Vichinghi del Nord Atlantico


Qui è dove apprendi tutto sulle incursioni e sui saccheggi avvenuti durante il viaggio di Leifur verso il Nuovo Mondo.


L'insediamento dell'Islanda


In questa sezione è possibile visionare effettivamente i reperti archeologici rinvenuti nella regione. Qui puoi anche partecipare al dibattito se le rovine di Hafnir siano quelle di una fattoria o di un avamposto.


Il destino degli Dei


Qui entri nel regno magico e mistico di tutto ciò che la mitologia norrena ha da offrire. Partecipa a un tour audio mentre vieni trasportato in alcuni dei miti più leggendari attraverso l'arte e la musica.


Come ulteriore vantaggio, il museo è un edificio piuttosto imponente, creato da un architetto pluripremiato. Il museo è aperto tutti i giorni. Ricordatevi solo di controllare gli orari perché la domenica chiude un po' prima.




Questo è un altro sito vicino a Reykjavík e adatto a chiunque abbia un appetito per la cultura vichinga e... beh... il cibo vero. È importante notare però che questo villaggio vichingo in Islanda è aperto solo la sera a partire dalle 18:00. Qui mangerai piatti tradizionali vichinghi serviti in vero stile vichingo insieme agli altri vichinghi che saranno allietati dal canto delle Valchirie. Questa è l'autentica esperienza culinaria vichinga definitiva!




Dopo aver assaggiato la vera cucina vichinga, probabilmente vorrai intensificarlo con una vera esperienza quotidiana nella vita di un vichingo. Ciò è garantito con questo museo vichingo vivente in Islanda, costruito su antiche rovine vichinghe in Islanda. Questa città è un vero villaggio vichingo in Islanda. A Eiriksstadir puoi vedere come vivevano i Vichinghi in una casa vichinga fedele alla forma, con vichinghi in abiti tradizionali che ti raccontano storie attorno al fuoco. 


Ciò che rende questo uno dei siti vichinghi più impressionanti in Islanda è il fatto che tutto è stato realizzato a mano utilizzando strumenti e metodi tradizionali vichinghi. Se hai intenzione di visitare questo museo vichingo in Islanda, dovrai prestare particolare attenzione al momento della prenotazione del viaggio, poiché Eriksstadir è aperto solo nei mesi estivi.




Questo è un altro popolare luogo vichingo da visitare a Reykjavík e un souvenir da non perdere. Qui, tu, la tua famiglia e i vostri amici vi trasformerete in feroci vichinghi. Ma cos'altro puoi aspettarti dal famoso Gudmann Pôr Bjargmundsson che ha lavorato su molti set televisivi e cinematografici di successo come Game of Thrones? 


Lo studio ti fornirà tutto ciò di cui hai bisogno per completare il tuo esclusivo look vichingo, dai vestiti alle armi. A causa della sua popolarità, le prenotazioni sono essenziali ed è necessario pianificare circa 45 minuti all'interno dello studio per una ripresa da solista e 1-2 ore se si tratta di una prenotazione di gruppo.




Se ti piace una bella leggenda, questo è il posto che fa per te. Qui puoi immergerti negli archivi islandesi con resoconti di prima mano degli stessi personaggi storici. Questo museo vichingo in Islanda ti accompagna attraverso alcuni dei momenti chiave e il passato turbolento che ha plasmato il paese. 


Proprio come con Eiriksstadir, tutte queste raffigurazioni e repliche sono state realizzate a mano utilizzando strumenti e metodi autentici e tradizionali vichinghi. Il museo è composto da 17 mostre tra cui Papar – I primi abitanti, Leifur il fortunato – Vinland, Thorbjorg Litilvolva – Può vedere il futuro? Già solo i titoli fanno battere forte il cuore di ogni fan dei Vichinghi. I tour sono condotti in più lingue, quindi tutti possono godere di tutto ciò che il museo ha da offrire.



6. Le rovine di Hrafna-Floki


Queste rovine vichinghe in Islanda non raccontano solo la storia di Hrafna-Floki, ma anche la storia di come l'Islanda ha preso il nome. Le rovine si trovano nei fiordi occidentali a Vatnsfjördur e prima che i Vichinghi si stabilissero nella regione fu un norvegese chiamato Hrafna-Floki Vilgerdarson che per primo iniziò a coltivare lì. Sfortunatamente, Hrafna-Floki non aveva idea di quanto rigido fosse il freddo e quanto lunghi potessero essere gli inverni in Islanda, e presto tutto il suo bestiame morì. 


Ma prima di dire addio alla terra che gli aveva portato tanto dolore, salì sulla cima di una montagna vicina. Guardò la baia piena di ghiaccio e pronunciò per la prima volta il nome del paese: Islanda. Quindi le rovine di Hrafna-Floki sono una specie di affare combinato. Puoi vedere i resti della sua fattoria costruita nell'865, nonché una casa lunga vichinga e alcune altre degli anni successivi.




Queste rovine vichinghe in Islanda non rientrano nella normale tradizione vichinga. Ricorda la storia di Porbjörg hin Digra, signora della tenuta, che salvò dall'impiccagione il fuorilegge vichingo Grettir Asmundarsonar (o Grettir il Forte).


Si dice che Grettir rimase a Vatnsfjördur per un bel po' durante il suo periodo di fuorilegge durato 20 anni e, come suggerisce il nome, gli viene attribuita la costruzione del Tumulo di Gressivarda. La teoria meno popolare è che si trattasse semplicemente di una torre di guardia.




Scrittore e studioso non sono ciò che di solito viene in mente quando si parla di un capo, ma è esattamente quello che era Snorri Sturluson. Snorrastofa è un centro di ricerca a Reykholt dedicato alla ricerca sul periodo medievale e sulle opere di Snorri. 


Come accennato in precedenza, Snorri era venerato per la sua opera letteraria e si ritiene che la maggior parte della sua opera sia stata creata lì. Queste opere letterarie sono la nostra principale fonte di mitologia norrena e di resoconti storici dei paesi nordici. Tragicamente, Snorri fu brutalmente assassinato a Reykholt il 23 settembre 1241.




Keldur ha rivendicato il titolo di una delle strutture più antiche dell'Islanda. E forse non del tipo che ti aspetteresti. Si tratta di un sottopassaggio risalente al XII/XIII secolo . La sua scoperta è avvenuta quasi per caso quando gli appaltatori lo hanno scoperto mentre scavavano una fossa settica. Il sottopassaggio è piuttosto lungo (25 metri) e si ritiene fosse una via di fuga durante la tumultuosa epoca degli Sturlung.




Sebbene generalmente non consideriamo il viaggio tra le tombe un'attività ricreativa, questo tumulo funerario ha una ricca storia. Troverai il tumulo funerario di Skalla-Grimur a Borgarnes (Islanda occidentale). Skalla-Grimur Kveldúlfsson non era solo un colono vichingo. Era il padre dell'eroe della Saga di Egill, Egill Skallagrimsson. 


Skalla-Grimur morì presumibilmente di una malattia sconosciuta e fu sepolto insieme ai suoi strumenti, alle sue armi e al suo cavallo. Dopo che il figlio di Egill, Bödvar, annegò, Egill aprì il tumulo funerario di suo padre e seppellì suo figlio con suo nonno. C'è un bellissimo rilievo raffigurante questo evento davanti alla sepoltura oggi legata.



L'eredità vichinga dell'Islanda


Se desideri esplorare in prima persona le antiche leggende e la storia ma con una conoscenza più approfondita, puoi sempre partecipare a un tour nel tempo e nelle leggende con guide esperte. Che tu sia un appassionato di storia o semplicemente curioso, questo tour promette un'esperienza indimenticabile che ti collegherà con l'anima mistica del passato islandese.



Tuttavia, non dimenticare che il modo migliore (e più economico) per visitare i siti vichinghi in Islanda è fare un vero e proprio viaggio su strada. Tieni presente che alcune strade in Islanda (in particolare i fiordi occidentali) possono essere piuttosto difficili da percorrere e potrebbe essere necessario noleggiare un 4x4. Ma qualunque sia il veicolo di cui hai bisogno, Autoislandia offre un'ampia varietà che può essere facilmente prenotata online.


6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page